Spedizione gratuita da 25€ d'acquisto e resi gratuiti

Serena La Viaggiatrice

#mammadalprimosguardo

Il tempo durante la gravidanza scorre lentamente o è, al contrario, un'attesa molto piacevole?

Le mie due gravidanze sono state molto diverse. Nella prima mi è sembrato che all'inizio il tempo volasse, per rallentare poi verso la fine. Non vedevo l'ora di conoscere la mia piccolina ma quel giorno sembrava non arrivasse mai. La seconda gravidanza invece, forse perché scoperta molto presto, è partita molto lentamente. Non mi sembrava possibile che avrei dovuto aspettare nove lunghissimi mesi. E invece poi, complice anche il fatto che avendo già una figlia a cui badare il tempo da dedicare alla pancia era poco, in un attimo ero di nuovo mamma.

Come é stato accolto l’annuncio ? Lacrime agli occhi per l’emozione o sorriso sulle labbra?

Quando abbiamo svelato di aspettare Lavinia alle nostre famiglie io e mio marito eravamo fidanzati da soli sei mesi. Per noi volere un figlio era stata la cosa più naturale del mondo, ci siamo innamorati e abbiamo capito subito che eravamo l'uno per l'altro ciò che mancava nelle nostre vite. Ma per gli altri è stato un po' uno shock. Sicuramente tutti contenti, anche perché avevamo l'età giusta per farci una famiglia, senza rischiare di passare per due incoscienti, ma inizialmente abbiamo lasciato tutti a bocca aperta. La seconda gravidanza invece è stata accolta in maniera molto più naturale. Forse, annunciassimo il terzo figlio, shockeremmo tutti di nuovo. Ma no, non sono incinta.

Quali valori vorresti trasmettere alle tue figlie?

Vorrei che le mie figlie crescessero educate. Perché l'educazione ti dà una marcia in più. Mi piacerebbe crescessero coerenti ed indipendenti. Curiose e affamate di conoscenza, di scoperta. Poi tutto quello che vorranno essere o ciò in cui vorranno credere credo starà a loro scoprirlo. Perché non è detto che ciò che è giusto per me debba esserlo anche per loro. Io e Giacomo per esempio non abbiamo le stesse idee su tutto, eppure ci rispettiamo. Se diamo quindi il buon esempio su questa cosa credo che tutto verrà da sé.

Femmina, maschio o sorpresa?

Quando aspettavo Lavinia ho dovuto aspettare fino al 4 mese per avere la conferma che fosse femmina. Dico la conferma perché io me lo sentivo. Io sapevo che aspettavo una bambina. Sesto senso di mamma? Forse, o forse solo fortuna. Perché invece al secondo giro, per un attimo ho pensato fosse maschio. Forse per un paio di giorni. Però poi alla prima ecografia più strutturata, quella delle 12 settimane, per quanto mia figlia era stata poco collaborativa, avevo capito che era esattamente come sua sorella. Pestifera. Doveva per forza essere femmina anche lei. E infatti qualche giorno dopo la conferma.

Un grande desiderio proibito?

Sono una donna fortunata. Credo di aver sempre avuto ciò che di meglio la vita poteva offrirmi. E soprattutto di aver sempre avuto la possibilità di scegliere. Ecco quindi che qualche mese fa ho scelto di lasciare un lavoro sicuro ma che non amavo per cercare di realizzarmi in un mondo che amo. Quello della rete. Ci sto provando. Voglio scrivere, perché è ciò che mi rende felice. E per dimostrare alle mie figlie che si può sempre scegliere. E rischiare.

Quale é il tuo capo indispensabile?

Un abitino nero. Che sia un tubino o un abito taglio impero a seconda del momento, della linea, ma qualcosa che io possa mettere ovunque. Con uno stivale basso per le occasioni più semplici, o con il tacco se l'evento lo richiede. Con un paio di accessori giusti sei vestita! E non sei mai fuori luogo.

Se ti dico Envie de Fraise, a cosa pensi?

La mia professoressa di francese al liceo. Era una donna talmente elegante che mi ha fatto innamorare della sua lingua madre. Tanto che alla fine io ho scelto di laurearmi in letteratura francese…Se poi pensi che la fragola è il mio frutto preferito… E poi voi…Envie de Fraise è un brand che amo perché dimostra quanto una donna possa essere bella e femminile anche in momenti così delicati quanto gravidanza ma soprattutto post partum. Dico momenti delicati perché non è facile accettare i cambiamenti del proprio corpo, spesso ci si sente combattute tra la grande gioia di portare in grembo un bambino e l'incapacità di vestirsi. E successivamente tra l'amore per il proprio bambino è il non riconoscere più un corpo modificato. Gli stessi capi di abbigliamento premaman e allattamento spesso mortificano la donna. Invece la collezione che ho visto sfilare davanti a me ad un evento milanese è senza dubbio un regalo per tutte le donne moderne di oggi.

Una piccola dedica per le tue figlie?

Alle mie figlie auguro di essere sempre libere: libere di amare chi vogliono, libere di viaggiare per scoprire il mondo. Libere di decidere e di pensare con la loro testa. Libere di scegliere. Perché la libertà è vita. E ovviamente auguro loro una vita serena e in salute: con gli intoppi che ci possono essere, con qualche inciampo. Ma nessuna rovinosa caduta. E un amore vero, pulito e solido. E un destino amico e generoso.

newsletter
Torna su s'inscrire à la newsletter

Hai aggiunto al tuo carrello

La mia wishlist

Devi essere registrata per poter creare una wishlist

Log in / Crea un account

Toutes les offres en cours :